La Nuova Yaris, modello esemplare e globale

Dal 1999 ad oggi sono state vendute in tutta Europa oltre 4 milioni di Toyota Yaris: si tratta di una cifra che ne fa una delle city car di maggiore successo degli ultimi 20 anni, e non stupisce quindi che il marchio giapponese insista nel riproporre un concept rivelatosi fino ad ora apprezzato e vincente.

La strategia ora si fa ancora più aggressiva, e prevede di entrare a gamba tesa nel segmento B, quello che traina il mercato europeo con i suoi volumi di vendite; questo assalto viene compiuto in sella alla motorizzazione ibrida, capace di raggiungere da sola l’80% delle scelte, e che giustifica quindi pienamente l’investimento nella sua direzione.

L’impegno speso per la Yaris di quarta generazione riguarda una progettazione nuova sia nella meccanica che in molte sezioni della scocca, al fine di ottenere dei tocchi personali di stile che rendano il modello sempre riconoscibile piazzandolo in controtendenza rispetto alle concorrenti, visto che continua a mantenersi sotto i 4 metri di lunghezza (3,94, per la precisione) ma si allarga e si schiaccia al suolo, allungando il passo, guadagnando moltissimo sia in abitabilità di bordo che in aggressività dell’aspetto.
Anche Toyota mette a punto una piattaforma (la GA-B) che sa essere globale, flessibile ed universale, un eccellente trucco per ridurre i costi di sviluppo di altri modelli ma ottenendo al contempo ottime prestazioni in termini di guidabilità, sicurezza ed anche rigidità strutturale.

Lo stile di questa Nuova Toyota Yaris edizione 2020, che raggiungerà le concessionarie italiane a metà del prossimo anno, si basa su una smaccata evoluzione in chiave occidentale proprio per mostrarsi più slanciata ed attraente, senza alcuni degli eccessi degli ultimi modelli del marchio: se un mercato come quello europeo ti “premia” così tanto, sei costretto ad andare incontro ai suoi gusti ed esigenze, e del resto sappiamo anche che Toyota ha dislocato una sua sede produttiva proprio in Francia, dove addirittura la Yaris risulta essere il modello più prodotto in quella nazione per il segmento B.

Evoluzione del motore Yaris

Moltissime sono le novità anche per i motori, perché la versione ibrida è spinta da un propulsore totalmente rinnovato. Il nuovo 1.5 a 3 cilindri, abbinato al nuovo motore elettrico e ad una trasmissione originale in ogni sua componente è stato studiato per essere nel suo complesso più compatto e leggero. Speciali e rivoluzionarie sono anche le batterie, alleggerite e in grado di fornire anche una apprezzabile autonomia in modalità zero emissioni. Si tratta del salto di generazione dal momento che si passa alle più moderne e performanti batterie agli ioni di litio abbandonando il nichel.

Se in Italia le vendite attuali della Yaris sono orientate al 100% sulla Hybrid, alcuni mercati continuano però a richiedere le versioni a ciclo standard, per cui saranno disponibili anche i motori convenzionali 1.0 e 1.5. Dover a tutti i costi diventare il riferimento nella sua categoria ha comportato per questa Nuova Yaris anche uno sfoggio di sistemi di assistenza alla guida e sicurezza integrati, offerti rigorosamente di serie per nobilitare la gamma sin dalla base. Fa il suo esordio il blocco degli airbag centrali, una prima assoluta, mentre il Toyota Safety Sense gestisce guida, avvisi e parcheggi con un inedito comfort per tutti gli occupanti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


3 × otto =

Email
Print
WP Socializer Aakash Web