Suzuki Celerio, un low-cost di qualità!

 

Anche i marchi generalisti ed i costruttori con un nome affermato sul mercato internazionale si sono negli ultimi tempi cimentati nel lancio di modelli più “spartani”, le cui dotazioni sono realmente ridotte all’osso e che puntano sull’essenzialità per allettare anche un pubblico di più giovani con prezzi concorrenziali senza rinunciare ad una qualità di base.

Il terreno è stato inaugurato in tempi recenti dalla Nissan, con l’ultima generazione della Micra, ma le ha fatto seguito un altro marchio giapponese, Suzuki, che con la sua piccolissima city car Celerio strizza l’occhio a chiunque sia disposto a fare a meno di fronzoli e sfizi di bordo pur di pagare meno di 9.000 € per la propria vettura!
Per farsi un’idea, Celerio non dispone nemmeno della regolazione in altezza del volante, e dimenticatevi di lettore CD o aria condizionata.

A bordo, 4 passeggeri stanno abbastanza comodi, mentre un eventuale quinto sarebbe davvero molto sacrificato: una abitabilità “dignitosa”, ma senza svolazzi.
La linea di Celerio è molto più contemporanea di quella della Suzuki Alto di cui ha preso il posto all’interno della gamma, ed in più, rispetto alla precedente city car, può vantare un bagagliaio raddoppiato.

La morigeratezza di Suzuki Celerio si manifesta anche nel propulsore, un 3 cilindri (ormai diventato regola!) da 68 cavalli, capace di consumi molto ridotti: 24 km/l, mantenendosi ai 90 km/h!
Naturalmente non ci si deve aspettare chissà quale spunto dalla Celerio, che riesce anche a mantenersi “silenziosa” ma a regimi più alti diventa un po’ più rumorosa.

La tendenza è insomma definitivamente invertita, ed anche i marchi più blasonati, dalle riconosciute capacità tecniche, stanno proponendo veicoli low-cost ai quali mancano i lussi ma certo non la solidità e l’affidabilità!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


8 − sei =

Email
Print
WP Socializer Aakash Web